Il progetto

RENYO è progetto Erasmus+ che coinvolge 5 organizzazioni partner (I nostri partner). Avviato nel 2018, si concluderà nel 2021.

In molti paesi dell’Unione Europea, si riscontra un alto tasso di recidiva fra i giovani di età compresa fra i 10 e i 17 anni.

Inoltre, ben 9 su 10 abbandonano o hanno abbandonato gli studi prima dell’inizi della detenzione.

Il processo di reinserimento dei minori autori di reato è particolarmente difficile, in quanto questi ultimi hanno minori opportunità formative che limitano, a loro volta, i possibili sbocchi occupazionali. Ecco perché, il coinvolgere i minori autori di reato in attività educative, quando sono ancora in custodia, costituisce un’opportunità unica per facilitare il processo di adattamento alla vita comunitaria.

Tuttavia, è stato osservato che gli educatori che operano negli istituti penitenziari tendono a essere meno qualificati dei docenti delle scuole pubbliche. Anche l’avvicendamento del personale è più frequente, e scarseggiano i corsi di formazione su come affrontare i molteplici bisogni di questi giovani.

Leaflet

Download: ENIT – ES

L’obiettivo

del progetto

Il progetto RENYO è attivo in 4 paesi europei: Regno Unito, Germania, Spagna e Italia. Il suo obiettivo è quello di formare gli educatori al fine di permettere loro di inserire i minori autori di reato in percorsi di formazione da implementare all’interno degli istituti penitenziari minorili. È prevista l’organizzazione di un corso rivolto al personale docente che opera all’interno degli istituti basato sul metodo dell’“indagine autentica”.

L’indagine autentica è una modalità di intervento progettata per acquisire conoscenze che hanno una rilevanza a livello personale. L’argomento “rilevante” è scelto dallo studente per far sì che questi senta come proprio il suo processo d’apprendimento.  Bisogna tentare di carpire gli interessi dello studente dai suoi racconti e dalle storie (personali) al fine di orientarlo/a, in un secondo momento, verso la produzione di un “artefatto”, un’opera d’arte, un manifesto o qualsiasi prodotto che abbia un valore educativo esterno (e sia rivolto a un pubblico). In questo modo gli studenti potranno creare un legame tra la sfera personale e quella pubblica.

Il personale docente degli istituti penitenziari minorili è il principale gruppo di target del progetto che potrebbe avere un impatto a lungo termine su centinaia di giovani proprio grazie ai corsi di formazione e alle attività di promozione. ​